Home » About the EUI » Tenders » Networking tender, Q&A

Networking tender, Q&A

Domanda: 

Abbiamo una richiesta di chiarimento riguardo la documentazione da presentare in caso di RTI, in particolare per quanto attiene i seguenti documenti: 

h) Dichiarazione di avvenuto sopralluogo (allegato I)

i) Certificazione antimafia

j) Copia del certificato Cisco Gold Partner 

E’ sufficiente allegare i documenti che fanno riferimento alle singole società partecipanti alla RTI? In particolare per quanto riguarda il punto h).

 

Risposta:

Nel caso di un Raggruppamento Temporaneo d’Imprese (RTI)

  • Il sopralluogo deve essere compiuto almeno dall’impresa capogruppo e/o mandataria, che deve inviare la richiesta singolarmente usando l’allegato I. Gli altri membri della RTI possono partecipare al sopralluogo, per farlo devono inviare la richiesta (allegato I) singolarmente, una per ciascuna impresa.
  • Il Certificato Antimafia deve essere presentato per ciascuna impresa costituente il raggruppamento e/o il consorzio. 
  • Il certificato Cisco Gold Partner deve essere presentato per ciascuna impresa costituente il raggruppamento e/o il consorzio.

Sarà sufficiente allegare i documenti che fanno riferimento alle singole società partecipanti alla RTI.

 


Domanda: 

In riferimento alla gara in oggetto, siamo a chiedere se tutta la documentazione richiesta dal disciplinare può essere firmata da un nostro procuratore speciale munito di regolare procura o se è invece obbligatoriamente richiesta la firma del Legale Rappresentante.

 

Risposta:

La documentazione richiesta dal disciplinare deve essere obbligatoriamente firmata del Legale Rappresentante della azienda offerente.

 


Domanda: 

Con riferimento alla Tabella 4 nella versione italiana, il subtotale A2 è 26 ma la somma di A2.1 + A2.2 + A2.3 sarebbe 27. Potete verificare?

 

Risposta:

Si tratta di un errore di trascrizione dall’inglese che è corretto. Il punteggio del punto A2.1 dovrebbe essere 12. Segue la tabella corretta:

Tabella 4 corretta CFT-EUI-ICTS-2015-002

 


Domanda: 

In merito alla richiesta del certificato antimafia, questo non viene più rilasciato dalla Camera di Commercio ma come indicato sul sito del ministero dell’interno, il documento viene rilasciato dalla Prefettura e la richiesta deve essere fatta dalle Pubbliche amministrazioni ed Enti pubblici. Quindi noi non possiamo richiederlo; come dobbiamo comportarci?

 

Risposta:

Visto il cambio della normativa regolante il rilascio dei certificati antimafia, le imprese non sono tenute a presentarlo, ma devono allegare alla loro offerta una autocertificazione che attesti di non aver ricevuto alcuna interdittiva antimafia.

Sarà cura dell’IUE di chiedere alla Prefettura di competenza il rilascio del certificato antimafia soltanto per l’impresa che risulterà aggiudicataria del contratto. In caso di mancato rilascio del certificato antimafia per l’impresa aggiudicataria, il contratto non sarà sottoscritto.

 


Domanda: 

Relativamente all'allegato C (Declaration on honour) pagina 5 punto K) chiedo di chiarire meglio cosa si intenda per "certificates of due performance".

 

Risposta:

Per "certificates of due performance” si intende un documento che dimostri l’avvenuta erogazione di attività di supporto sistemistico. Per esempio una fattura in cui sia specificata la natura dell’attività svolta.

  


Domanda: 

In caso di partecipazione in costituendo RTI l’Allegato B “Richiesta di partecipazione alla gara” deve essere predisposto solo dalla società Mandataria o anche dalla mandante?

 

Risposta:

La richiesta di partecipazione deve essere predisposta dalla società Mandataria indicando le quote e/o la parte delle società mandanti.

 


Domanda: 

In caso di partecipazione in costituendo RTI l’Allegato G “Documento di sintesi dell’offerta tecnica” deve essere predisposto da entrambe le società (Mandataria e mandante) con firma congiunta?

 

Risposta:

Documento di sintesi dell’offerta tecnica deve essere presentato a firma congiunta.

 


Domanda: 

Il certificato antimafia viene semplicemente sostituito da una autocertificazione. Quale modello si deve utilizzare?

 

Risposta:

La autocertificazione non richiede un modello o template determinato. Basta una autocertificazione che attesti di non aver ricevuto alcuna interdittiva antimafia.

 


Domanda: 

Nel documento per la dichiarazione di assenza di conflitti d’interesse (Annex C), cosa si intende per economic operator?

 

Risposta:

Si intende la società che partecipa all’appalto. Il documento va firmato dal rappresentante legale.

  


Domanda: 

L’”Annex G” deve essere compilato per ogni candidato? Quindi deve essere fatto quattro volte nel caso di un candidato, un supervisore e due di backup?

 

Risposta:

Corretto, l’ANNEX G deve essere compilato per ciascuna persona presentata come membro del team.

  


Domanda: 

Le tre assicurazioni menzionate sono assicurazioni richieste in modo inderogabile?

 

Risposta:

Le prime due (Assicurazione per la Responsabilità civile: - minimo di € 5 milioni e Assicurazione responsabilità civile prestatore d’opera: - minimo di € 5 milioni) sono obbligatorie.

La terza (Assicurazione responsabilità professionale: - minimo di € 5 milioni), per un mero errore di redazione, non è da intendersi obbligatoria, ma opzionale.

 


Domanda: 

Cosa si intende per Bid bond?

 

Risposta:

Il “Bid bond” è una cauzione provvisoria, normalmente realizzabile tramite una fideiussione bancaria a nome dell’IUE. La cauzione dovrà avere una durata minima di centottanta (180) giorni a decorrere dalla data di scadenza del termine di presentazione delle offerte.

 


Domanda: 

Dobbiamo allegare copia della visura camerale come richiesto nell’allegato C o iscrizione del certificato camerale (CCIAA) come indicato nel CSA?

 

Risposta:

In ogni parte della presente procedura di gara ove si faccia riferimento alla verifica dell’iscrizione (CCIAA) questa è da intendersi come presentazione del certificato camerale (CCIAA) come indicato nel CSA (art. 26).

 


Domanda: 

In merito alla Busta n. 1 – Documenti Amministrativi, avrei bisogno di sapere: Allegato C: sono richieste 4 copie + 1 in formato digitale anche per gli allegati?

 

Risposta:

Sì, 1 originale e 4 copie cartacee (ben distinguibili dall’originale) e una digitale, come descritto nel CSA al capitolo 3 art. 22.

 


Domanda: 

Dobbiamo produrre 4 copie + 1 in formato digitale anche della lettera di invito, del CSA e della bozza di contratto (punto d) e del certificato Cisco gold partner (punto j)?

 

Risposta:

Sì, 1 originale e 4 copie cartacee (ben distinguibili dall’originale) e una digitale, come descritto nel CSA al capitolo 3 art. 22.

 


Domanda: 

Con riferimento all’allegato C lettera i), la dichiarazione fornita può essere riferita al periodo 01/01/2015 – 31/03/2015?

 

Risposta:

Sì.

 


Domanda: 

Con riferimento all’allegato C lettera h) può andare bene il libro giornale relativo agli anni 2011-2012-2013 e per il 2014 il bilancio secondo la 4° Direttiva Cee corredato da situazione contabile interna definitiva per l’anno 2014?

 

Risposta:

Sì.

 


Domanda: 

Quale documentazione occorre fornire per certificare il possesso della contabilità completa a copertura degli ultimi 3 anni di esercizio? Facciamo presente che da come è formulata la richiesta ci sembra di capire che dovremmo produrre copia del ns. libro giornale degli ultimi 3 esercizi(circa 2000 pagine a giornale) Vi chiediamo in alternativa se potesse bastare una dichiarazione del ns. commercialista relativamente alla completezza  della nostra contabilità?

Risposta:

Solitamente si richiede copia del libro giornale/bilancio per valutare il fatturato delle aziende, in formato cartaceo. In questo caso si accetta anche in formato elettronico (i.e. CDROM/DVD - not rewritable).

 


Domanda: 

Che cosa si intende per lettera della banca che delinea la posizione di cassa e di credito già esistente?

Risposta:

Si intende una dichiarazione delle banche presso cui si hanno i conti aziendali in cui l’istituto di credito dichiari la solvibilità e quindi l’affidabilità del proprio cliente. L’Istituto si impegna fin da subito a non divulgare in nessun caso e per nessun motivo queste informazioni e di utilizzarle solo nell’ambito dell’assegnazione della gara in oggetto.

 


Domanda: 

Il listino prezzi Cisco EMEA è pubblicato in dollari, la percentuale di sconto è quindi considerata su questo e l’eventuale ordine del materiale sarà in dollari?

Risposta:

Sì. L’ordine sarà in Euro attualizzato al cambio corrente, in ogni offerta andrà riportato il cambio €/$.


Domanda: 

L’acquisto può prevedere anche servizi Cisco Branded, e le stesse percentuali di sconto devono essere valide anche per questi?

Risposta:

Le categorie di prodotti sono riportati nell’allegato K, non prevede l’acquisto di servizi Cisco Branded.


Domanda: 

Il sistema di gestione Prime rientra tra i sistemi da manutenere? Se si è possibile averne i codici e S/N per valutarne i costi?

Risposta:

Sì, ma non ne và previsto l’aggiornamento SW.


Domanda: 

Per quanto riguarda il costo orario di intervento off-hours programmato: genericamente in che orari potrà essere svolto l’intervento?

Risposta:

Dalle 18:00 alle 9:00, generalmente dopo le 22:30


Domanda: 

Pag. 24/36 del Capitolato: Busta 1 prevede che debba contenere 1 originale e 4 copie cartacee e una digitale dei documenti. Per digitale si intende elettronico (cioè scansione) oppure occorre la copia sottoscritta digitalmente ?

Risposta:

Per Digitale si intende una copia in formato elettronico sia questa una scansione o un file contente testo, non occorre che sia sottoscritta digitalmente.


Domanda: 

Pag. 25/26 del Capitolato: Al punto 8 viene richiesta l’autocertificazione antimafia, che tipo di documento vi occorre ricevere e per quali soggetti?

Risposta:

Le imprese non sono tenute a presentare un certificato antimafia, ma devono allegare alla loro offerta una autocertificazione che attesti di non aver ricevuto alcuna interdittiva antimafia.

Sarà cura dell’IUE richiedere alla Prefettura di competenza il rilascio del certificato antimafia soltanto per l’impresa che risulterà aggiudicataria del contratto. In caso di mancato rilascio del certificato antimafia per l’impresa aggiudicataria, il contratto non sarà sottoscritto.


Domanda: 

Detta autocertificazione sembrerebbe non prevista nella Lista di controllo (allegato A alla lettera di invito)

Risposta:

Allegato a punto 3.i) "Anti-Mafia certificate" da intendersi come autocertificazione.


Domanda: 

In riferimento al CSA, articolo 26, si richiede se è sufficiente la compilazione e sottoscrizione dell’allegato C o se è necessario allegare documentazione attestante i requisiti dichiarati.

Risposta:

È sufficiente la compilazione e sottoscrizione dell’allegato C (Dichiarazione sostitutiva). L’allegato C definisce, in linea con il Capitolato Speciale di Appalto, articolo 26,  quale e quando ogni documento sarà da presentare. Dov’è menzionato "di essere in possesso" si intende che il certificato dovrà essere presentato solo dalla società aggiudicataria della gara.
Di conseguenza si corregge l’allegato A (Lista di controllo) per la posizione 3.c, che diventa "Dichiarazione sostitutiva compilata e firmata (allegato C), con allegati tutti i titoli, i documenti e i certificati necessari consegnati quando previsti."


Domanda: 

Nella prima pagina dell’allegato C , dove devono essere inseriti i dati del rappresentante legale della società, dopo la Provincia di nascita, c’è il campo “VAT Registration number”. Va indicata la partita Iva della società?

Risposta:

Il campo “VAT Registration number” della prima pagina dell’allegato C va letto “Codice Fiscale della persona che sottoscrive la dichiarazione sostitutiva”.

Page last updated on 19 June 2015