Home » About the EUI » Tenders » 2015FurnitureSupplyVSAQandA

Gara d’appalto con procedura aperta per l’affidamento dei servizi di facchinaggio ordinario e delle attività di movimentazione legate al trasloco infra sedi dell’Istituto Universitario Europeo

Richieste di chiarimento e relative risposte

 

Domanda n. 1

Qual è il contratto collettivo nazionale di lavoro che viene applicato nell’appalto in corso all’addetto di presidio fisso?

Risposta

L’addetto fisso al momento è inquadrato con un contratto collettivo nazionale Multiservizi di secondo livello.


Domanda n. 2

Cosa succede nel caso in cui l’Istituto subisca dei ritardi nella consegna e/o riqualificazione di alcune delle sue sedi coinvolte nel trasloco?

Risposta

Nel caso in cui si verifichino dei ritardi che impediscano lo svolgimento delle attività di movimentazione legate al trasloco infra sedi nel rispetto delle tempistiche descritte all’art. 7.2 del CSA, la Stazione appaltante si riserva il diritto di posticipare tali attività e di riprogrammarle successivamente entro la scadenza naturale del contratto.

Suddetti eventuali ritardi non avranno, invece, alcuna influenza sulle attività di facchinaggio ordinario specificate all’art. 7.1 del CSA (addetto fisso di presidio, movimentazione interna ed esterna di materiali nell’ambito delle quotidiane attività lavorative dell’Istituto Universitario Europeo, stoccaggio e custodia presso magazzino esterno fornito dall’Impresa di 1500 metri cubi di materiale vario), le quali inizieranno a decorrere regolarmente dalla data della firma del contratto.


Domanda n. 3

Quali sono i materiali pericolosi da smaltire, come richiesto al punto 2 dell’offerta economica?

Risposta

La voce si riferisce al materiale che viene prodotto dal centro stampa interno dell’Istituto tipo i residui della colla a caldo utilizzata della brossuratrice. Si precisa però che si tratta di quantitativi minimi (5/7 kg. l’anno) e che di norma lo smaltimento viene fatto dalla ditta che gestisce il centro stampa.

La quotazione è stata richiesta nel caso in cui vi sia la necessità che intervenga l’Istituto. 


Domanda n. 4

Qual è l’indirizzo del magazzino dove sono attualmente stoccati e custoditi i 1500 mc di materiale vario ?

Risposta

Circa 800 metri cubi di materiale sono depositati presso un magazzino ubicato in via Sammorese 80 - 50041 Calenzano (FI), mentre circa 400 metri cubi di materiale sono custoditi presso un deposito sito in via Collamarini 33 - 40138 Bologna. 


Domanda n. 5

La base di appalto di Euro 48.000 relativa al “SERVIZIO DI FACCHINAGGIO ORDINARIO, ADDETTO AL PRESIDIO E CUSTODIA MAGAZZINO ESTERNO DI 1500 METRI CUBI DI MATERIALE” comprende:

  • Addetto al presidio fisso (ore 5 per 5 giorni alla settimana) per un anno
  • Stoccaggio e custodia di 1500 mc di materiale vario
  • Trasferimento di 1500 metri cubi di materiale vario, dal magazzino attuale a quello dell’impresa aggiudicataria ?

Risposta

Confermiamo che la base di appalto di 48.000,00 Euro comprende tutte le attività indicate all’articolo 7.1. Più esplicitamente:

  • Addetto fisso di presidio art. 7.1.1 
  • Attività di movimentazione interna ed esterna, facchinaggio ordinario e trasporto al magazzino esterno art. 7.1.2
  • Attività di stoccaggio e custodia presso magazzino esterno di 1500 metri cubi di beni e materiali dell’Istituto articolo 7.1.3.

N.B. Il costo del trasferimento di tutto il materiale dagli attuali magazzini (vedi risposta alla domanda n.4) a quello/i di pertinenza dell’impresa aggiudicataria, dovrà essere indicato dal concorrente nell’apposita linea “Trasferimento di 1500 metri cubi del materiale attualmente in deposito presso il magazzino offerto dall’Impresa” inclusa nella tabella n.2 “Servizi di stoccaggio e custodia in magazzino esterno” contenuta nel modulo di offerta economica (Allegato II F).


Domanda n. 6

Per l’autocertificazione antimafia va bene l’iscrizione alle White list?

Risposta

L’iscrizione nella White list va bene come strumento di certificazione antimafia. Precisiamo però, che in questa fase è sufficiente anche un’autocertificazione generica.

A seguito dell’aggiudicazione, l’Istituto provvederà a richiedere alla Prefettura di competenza, il rilascio del certificato antimafia per l’impresa aggiudicataria. 


Domanda n. 7

Per quanto riguarda la custodia arredi presso il magazzino, in base a quello che Voi indicate in gara sono circa 1500 mc, se i mc diminuiscono di conseguenza il canone sarà riadeguato ai mc effettivi sulla base del costo a mc della nostra offerta? 

Risposta

Il pagamento del canone del magazzino, verrà fatto mensilmente sulla base del reale volume medio immagazzinato. Pertanto, il canone verrà adeguato in diminuzione o in aumento in base al costo al metro quadro offerto dall’impresa aggiudicataria al punto 2 dell’offerta economica (Allegato II).  


Domanda n. 8

Quali sono i mc che l'azienda attuale fattura ?

Risposta

Attualmente la consistenza del magazzino è pari a 1200 metri cubi. 


 

 

Page last updated on 09 March 2016