« Back to all events

Campioni della Memoria : Storie di Atleti Deportati nei Campi di Concentramento

Dates:
  • Thu 15 Nov 2018 09.00 - 13.00
  Add to Calendar 2018-11-15 9:00 2018-11-15 13:00 Europe/Paris Campioni della Memoria : Storie di Atleti Deportati nei Campi di Concentramento

L'evento è organizzato congiuntamente dal Centro di Ricerca Alcide de Gasperi, dall'Unione veterani dello sport - Sezione Toscana (UNVS) e dall'Associazione nazionale ex deportati- Sezione Toscana (ANED). La terribile esperienza dei prigionieri di guerra (POW) nei campi di concentramento e la vergogna dell’Olocausto hanno messo in moto negli ultimi anni un impegno crescente per un’appropriata educazione delle giovani generazioni e, dall’altro lato, sono divenute un punto ineliminabile di riflessione accademica. Insegnanti, educatori e associazioni dedite alla preservazione della memoria, come quella per la storia della resistenza e quella degli ex deportati, si stanno prodigando in un’azione capillare nelle scuole delle nazioni dell’UE per presentare le brutali vicissitudini dei lagers per suscitare una profonda presa di coscienza di ciascuno come monito per il futuro e per educare al riconoscimento, nei giorni presenti, di possibili sintomi di rinascita di fenomeni discriminatori nelle nostre società. Dal loro canto, gli accademici stanno esplorando al meglio gli archivi per il rinvenimento di dati più dettagliati per accrescere la consapevolezza storica e per individuare al meglio tutte le connessioni storiche e sociali di quei tragici anni dell’umanità. Il convegno intende presentare lo sforzo congiunto di questi due operatori, il primo volto all’educazione e alla prevenzione, il secondo all’indagine e alla conoscenza. Gli atleti e le loro storie, conosciute o oscure, agiscono da veicoli per una meditazione sull’esperienza della deportazione e dello sterminio. Come presentato anche da alcune produzioni cinematografiche ispirate a quei terribili eventi, lo sport si rivelò strumento di salvezza per alcune vite o divenne al contrario uno strumento per una più brutale e nefanda discriminazione. Dopo il convegno, sarà inaugurata una mostra con alcuni pannelli che presenteranno 48 storie di sportivi vittime della deportazione e dello sterminio. La mostra terminerà il 30 novembre. L'evento si svolgerà in italiano.

Sala del Consiglio - Villa Salviati- Castle DD/MM/YYYY
  Sala del Consiglio - Villa Salviati- Castle

L'evento è organizzato congiuntamente dal Centro di Ricerca Alcide de Gasperi, dall'Unione veterani dello sport - Sezione Toscana (UNVS) e dall'Associazione nazionale ex deportati- Sezione Toscana (ANED). La terribile esperienza dei prigionieri di guerra (POW) nei campi di concentramento e la vergogna dell’Olocausto hanno messo in moto negli ultimi anni un impegno crescente per un’appropriata educazione delle giovani generazioni e, dall’altro lato, sono divenute un punto ineliminabile di riflessione accademica. Insegnanti, educatori e associazioni dedite alla preservazione della memoria, come quella per la storia della resistenza e quella degli ex deportati, si stanno prodigando in un’azione capillare nelle scuole delle nazioni dell’UE per presentare le brutali vicissitudini dei lagers per suscitare una profonda presa di coscienza di ciascuno come monito per il futuro e per educare al riconoscimento, nei giorni presenti, di possibili sintomi di rinascita di fenomeni discriminatori nelle nostre società. Dal loro canto, gli accademici stanno esplorando al meglio gli archivi per il rinvenimento di dati più dettagliati per accrescere la consapevolezza storica e per individuare al meglio tutte le connessioni storiche e sociali di quei tragici anni dell’umanità. Il convegno intende presentare lo sforzo congiunto di questi due operatori, il primo volto all’educazione e alla prevenzione, il secondo all’indagine e alla conoscenza. Gli atleti e le loro storie, conosciute o oscure, agiscono da veicoli per una meditazione sull’esperienza della deportazione e dello sterminio. Come presentato anche da alcune produzioni cinematografiche ispirate a quei terribili eventi, lo sport si rivelò strumento di salvezza per alcune vite o divenne al contrario uno strumento per una più brutale e nefanda discriminazione. Dopo il convegno, sarà inaugurata una mostra con alcuni pannelli che presenteranno 48 storie di sportivi vittime della deportazione e dello sterminio. La mostra terminerà il 30 novembre. L'evento si svolgerà in italiano.


Location:
Sala del Consiglio - Villa Salviati- Castle

Affiliation:
Historical Archives

Type:
Special Event

Contact:
Gherardo Bonini (Deputy Director, Archivist, Historical Archives of the European Union) - Send a mail

Attachment:
Programma_Campioni della Memoria

Similar events

 

Page last updated on 18 August 2017