Home » Research » Archives historiques de l'Union européenne » Nouveautes » L'eredità di Fausta Deshormes La Valle

L'eredità di Fausta Deshormes La Valle nell'Europa di oggi

Posted on 03 August 2015

5.bIl Centro di Ricerca Alcide De Gasperi, insieme agli Archivi Storici dell’Unione Europea, organizza il convegno internazionale La costruzione di una società civile europea nell’ambito della parità tra le donne e gli uomini. L’eredità di Fausta Deshormes La Valle. La conferenza si terrà il 25 settembre 2015 a Firenze a Villa Salviati, sede degli Archivi Storici dell’Unione Europea.

Fausta Deshormes la Valle è unanimemente considerata dagli esperti fra le madri dell’Europa unita. Nel 1977, fondò il Servizio Informazione per le Donne presso la Commissione Europea e lanciò Donne d’Europa, un bollettino informativo bimestrale che presto divenne una sorta di  “Gazzetta Ufficiale” per le donne e i movimenti femministi negli stati membri dell’Unione Europea.

Il convegno mira a sottolineare come il  Servizio Informazione per le Donne e Donne d’Europa contribuirono a rafforzare le organizzazioni e le reti della società civile e a ridurre la distanza tra le istituzioni europee e i cittadini nell’ambito dell’uguaglianza di genere. Basandosi su un’analisi dell’esperienza passata e dell’attuale dialogo tra le istituzioni europee e le reti femminili, la conferenza esplorerà le modalità di stimolare la partecipazione della  società civile nello sviluppo di una democrazia europea basata sulla parità  nell’attuale snodo della storia della costruzione europea.

Il programma della conferenza

Le lingue della conferenza saranno l’inglese e l’italiano

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.

Per ulteriori informazioni e per registrare la propria partecipazione, contattare la segreteria della conferenza:

Fabrizio Borchi - tel.: +39 0554685 945

I dati personali saranno trattati in conformità con la politica della protezione dei dati dell'IUE (Decisione del Presidente n ° 40 del 27 agosto 2013 sulla Tutela della Privacy all' IUE) così come secondo le modalità specifiche delineate nell' Informativa sulla privacy per gli eventi organizzati dall'Archivio Storico dell'Unione europea.